Quella poetica e magica metamorfosi visibile nelle sculture-gioiello di Pitian.


Non amo chi ricollega il termine “poesia” solo alla letteratura, dove l’insieme di parole, rime e suoni danno vita a qualche cosa di poetico, bensì io preferisco definire “poesia” anche un’opera pittorica dove l’insieme di pigmenti, uniti alla tela, all’intonaco o ad una tavola danno vita ad una sublime armonia, quell’armonia visibile e percepibile anche in una scultura dove dall’imponente marmo si liberano figure leggiadre e uniche, fino ad arrivare all’arte del gioiello, gioielli che attraverso un equilibrio perfetto di materiali, come il nobile oro o il discreto argento, di pesi e di colori si uniscono in una poesia silenziosa, a tratti religiosa e intimista, una poesia sacra. 

Tiziana Anna Piscitelli in arte Pitian, originaria di Bari, è colei che riesce a convertirci alla sacralità del suo credo. Dopo la laurea in Filosofia e numerosi titoli accademici, si dedica con vocazione all’insegnamento della storia e della filosofia e alla stesura di saggi e articoli che abbracciano temi di letteratura, di moda e di design. Una costante del suo percorso è il continuo studio e l’aggiornamento, uniti alla dedizione verso quelle passioni artistiche come il disegno ornato, pittura e creazione di gioielli artigianali. Negli anni i suoi tre punti fermi: l’arte, l’abilità artigianale e la filosofia si uniscono e amalgamandosi danno vita alle sue inconfondibili sculture-gioiello, creazioni uniche che attraverso l’espressione artistica interpretano non solo il pensiero e l’ispirazione dell’artista, ma si fanno portavoce anche della personalità di chi li indossa caratterizzandola. Nel 2012 vince il Premio e Menzione Speciale alla IV edizione del Concorso Nazionale “&’ Moda Made in Italy“, di cui, l’anno successivo, entrerà a far parte in qualità di membro della giuria. Nel frattempo ha continua a partecipare a mostre e a sfilate, alcune organizzate da lei per promuovere la “moda di qualità“. Partecipa nel 2013 alla prestigiosa mostra selettiva “Artistar Jewels. L’arte da indossare“, tenutasi durante la Fashion Week di settembre, a cui hanno aderito i maggiori designer di gioielli d’Italia.

Le sue sculture-gioiello sono delle vere opere d’arte, nate da un intenso e ricercato studio, in cui si amalgamano materiali naturali che a loro volta creano oggetti unici, delicati e mai eccessivi, a volte opulenti, ma dall’opulenza lussuosa, raffinata e colta; una sapienza visibile negli anelli con geode di agata dove la resa abbozzata e i dettagli grezzi della tecnica del “non-finito” rivelano che solo chi ha padronanza di questa tecnica è capace di realizzare. Personalmente, mi sono, immediatamente, innamorata delle sue creazioni, come del meraviglioso collier “Cleopatra” che non solo nel nome, ma soprattutto nelle fattezze riporta alla mente il tempo glorioso dei faraoni all’ombra delle piramidi, quel tempo che potrebbe rivivere nel nostro immaginario solo indossando un simile gioiello. Ciò che rende davvero questi gioielli preziosi e rari è quell’amalgamarsi di vari materiali, che unendosi l’un l’altro danno vita a un corpo unicosolido e pulito, una sorta dimagica metamorfosi innescata dalle sapienti mani e geniali idee di Pitian che danno l’input donando loro la possibilità di nascere in una seconda vita, come il primo soffio di vento favorevole per il primo volo di una nuova Fenice appena rinata. 

A fine maggio uscirà il libro “Il Gioiello tra Arte, Moda e Cultura” a cura di Pitian. Un viaggio nel mondo del gioiello come simbolo, istanza conoscitiva e “distintivo”, particolare di stile ma anche memoria identitaria, al di là delle banalizzazioni a cui questo oggetto viene costantemente sottoposto nell’ambito del “mito del futile”. Una raccolta di saggi che presenta da diverse angolazioni il gioiello come prodotto innanzitutto culturale.

Edited by Silvia Berardi – https://sostylishsbys.wordpress.com

 

Pitian sito internet: http://www.pitianarte.it

Annunci

Un pensiero su “Quella poetica e magica metamorfosi visibile nelle sculture-gioiello di Pitian.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...