Winter Games


Si è accesa lo scorso 7 febbraio su Soči la fiamma olimpica, si sono spente, forse, le polemiche e le paure che aleggiavano su questi Giochi Invernali.

L’attenzione ora è tutta sulle gare..eppure, non c’è tregua o regola olimpica che tenga, gli elementi di distrazione non mancano, specie se non si è patiti di bob, o curling, piuttosto che hockey o sci..

 

Nulla togliere al valore sportivo degli atleti e delle competizioni in cui si stanno cimentando,  ma, ignorando volutamente la minacce terroristiche di cui ormai siamo esausti, passando oltre le assenze importanti e i cerchi che non si accendono, la mia attenzione non poteva che essere catalizzata dalla maestosità della cerimonia d’apertura, diretta da Konstantin Ernst, bella…

winter games(2)

…e dalle uniformi delle nazioni partecipanti, deludenti.

 

Mi rendo conto che per una sfilata di abiti tradizionali farei meglio a seguire un festival folkloristico, tuttavia, dopo più di tre ore di artistica sintesi a narrare la storia dello stato ospitante, divise più caratteristiche sarebbero state gradite.

Non metto in dubbio che un design, per quanto pulito e lineare, non possa comunque identificare e rispecchiare una nazione, anzi, ma le belle divise sobrie e più minimal io le avrei lasciate per tutti gli altri giorni e per le gare, non per il momento in cui le delegazioni sono parte dello spettacolo. Ci vuole un po’ di scenograficità…e chiarezza.

 

Per intenderci, gli Inglesi  col colbacco, come i Russi, vestiti di blu, come gli Italiani, seppure di diversi blu, ma pur sempre blu. Gli Italiani (Armani, anzi EA7) che da azzurri sono ancora una volta diventati blu, come gli Inglesi (Adidas). I Francesi (Lacoste), spenti nel neutrume del grigio accostato al beige, loro che magari sarebbero stati più legittimati al blu dalla bandiera.

winter games(3) Italy's flag-bearer Armin Zoeggler leads his country's contingent during the opening ceremony of the 2014 Sochi Winter Olympics winter games(5)

 

I Tedeschi (Willy Bogner) con quasi quasi i colori del Brasile, se smentiti, come pare sia successo, i riferimenti a quelli delle associazioni a tutela dei diritti degli omosessuali.

winter games(6)

Troppe tinte unite, o almeno troppa seriosità in un contesto in cui si potrebbe dare sfogo alla creatività, sfruttando cliché e capi iconici, sfoggiando autoironia e stile.

Sarà questo il caso dei rappresentanti delle Bermuda in bermuda?

winter games(7)

Simpatici! Pollice in su per Statunitensi (Ralph Lauren), Russi (Bosco di Ciliegi ft. Ermanno Scervino ed Etro) e Canadesi (Hudson’s Bay).

Un’invasione di stelle e strisce, i primi, quasi esattamente fedeli all’immaginario comune i secondi.

winter games(8) winter games(9) Sochi Olympics Opening Ceremony

Un ottimo compromesso, in tutto e per tutto, quello Svedese (H&M)..anche se manca qualche mensola!

 

Spero nessuno si senta offeso, perché se avessi visto gli Italiani sfilare con un Borsalino in testa, piuttosto che del basilico tra i capelli mi sarei fatta una sincera risata.

Non fraintendiamoci, le uniformi firmate da re Giorgio sono davvero belle, eleganti, raffinate, curate nel dettaglio, sono uno spettacolo, ma non fanno spettacolo.

Non resta che sperare in tante belle medaglie da sfoggiare al gala finale!

Edited by Francesca Delle Monache

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...