LA DIVA DEI NOSTRI TEMPI : SCARLETT JOHANSSON


Attrice, cantante e modella statunitense, nasce a New York il 22 novembre 1984 da Kaesten Johansson, un architetto danese figlio del regista e sceneggiatore Ejner Johansson, e melanie Sloan, statunitense nata nel bronx da famiglia ebraica.

All’età di 3 anni Scarlett gia sogna di diventare attrice, ma soltanto quattro anni dopo inizia a rendersi conto che quello dell’interprete può diventare , più che un gioco, una vera e propria professione, ed infatti inizia a prendere parte ai primi provini per spot televisivi.

In seguito sua madre capisce che la bambina è davvero interessata a fare l’attrice nonostante la giovanissima età, e pertanto inizia a portarla anche ai provini per le produzioni cinematografiche e teatrali, e ad otto anni Scarlett calca le scene insieme a Ethan Hawke nella parte teatrale “Sofistry”

Emerge dalla massa fin da subito, appena adolescente, a costruirsi le basi per tanta gloria: non ha sbagliato un film, ha lasciato che la mamma la guidasse, ha continuato a vivere e a studiare a New York.

Oggi lascia che i giornali si riempiano di elogie indirizzate alle sue labbra, alla sua voce, ma non ha intenzione di diventare una meteora, enigmatica e misteriosa, sa che la fama è un patrimonio da amministrare con sapienza.

Un film di culto della stagione puoi azzeccarlo, se i film sono due non può essere solo un colpo di fortuna. Perfetta partner di uomini maturi, dopo Bill Murray, Colin Firth e Dennis Quaid, ha poi scelto John Travolta nel malinconico “Una canzone per Bobby Long”, e ha dimostrato una spiccata poliedricità alternando commedie e film drammatici o addirittura fantascientifici “The Island”, “The Avengers”.

Saggia e diligente sul set, sembra proprio una che studia da regista, come racconta Woody Allen, del quale è diventata la musa ispiratrice.

Cosi diva che ha confermarlo ci si mettono anche i grandi stilisti Dolce & Gabbana che la vogliono nelle loro campagne pubblicitarie, dove la ritraggono come il prototipo di donna ideale, e sono proprio loro a darle uno stile unico, ma universale.

Scarlett non sempre sceglieva mise che la valorizzassero, ma il suo stile con il tempo si è affinato, muovendosi intorno a principi cardine ai quali difficilmente rinuncia, come il color champagne, le balze ampie per esaltare il romanticismo di un look e le mise che citano Marilyn.

Prorompente e burrosa, dalle forme generose, Scarlett ama valorizzarle con abiti dal corsetto costruito e dimostra una passione per gown modellati nude e champagne, che ne esaltano la carnagione chiara e la chioma platino.

L’attrice incarna perfettamente l’icona della diva a stelle e strisce e, come tale, non si esime da alcuni requisiti base in fatto di look, anche nel suo guardaroba trovano spazio mise molto scintillanti. Bluse in seta, ampie e dal mood romantico, gonne alte in vita e strette al ginocchio e mise gardening: a Scarlett piace replicare look d’antan, con uno sguardo ai ’60 gioca con suggestioni e proporzioni di un bon ton dal gusto retrò.

attachment (1) attachment (2)

 

Edited by Carol Di Folco

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...