Spille, spille delle mie brame…


Facili da reperire, difficilissime da portare, le spille sembrano essere il must have di questa stagione invernale e anche di quella primaverile in arrivo.

Perchè, in effetti, una spilla è un accessorio che non ha stagione e, visto il suo prepotente ritorno, nemmeno età.

Ancora una volta la scelta dovrebbe ricadere su un pezzo vintage reperibile comodamente nei cofanetti delle vostre mamme e nonne che non possono non averne mai posseduta una.

La spilla è uno di quegli accessori che affonda le proprie radici nell’antichità (le fibule indossate dai romani per fermare i propri mantelli per esempio!!) e che, quasi in modo darwiniano, si è ciclicamente adattata e riadattata ai cambiamenti dei costumi arrivando fino ai giorni nostri.

Se devo essere sincera non le avevo mai prese troppo in considerazione fino a questo inverno avendole sempre considerate un accessorio un po’ vecchio e passato che non riuscivo ad associare ad un look fresco e giovane.

Devo assolutamente ricredermi e ammettere, col capo cosparso di cenere, che mi ero profondamente sbagliata e, anzi, adesso ne comprerei di tutte le forme e colori. E come resistere quando vivi nella patria dell’eterno riciclo e della moda retrò?

Le spille sono proprio uno di quegli elementi che riescono a valorizzare un outfit semplicissimo rendendolo immediatamente prezioso e particolare.

Non siate timide, osate, come abbiamo visto, questo, è l’anno degli accessori vistosi e così deve essere anche per la vostra spilla.

Io consiglierei un bel pezzo vintage, color oro brunito, magari arricchito anche da qualche pietra colorata. Anche se non sembra, è qualcosa di assolutamente facilissimo da abbinare specialmente sugli outfit invernali che di solito sono monocromatici e spenti.

Potete usarlo secondo la moda anni Cinquanta per fermare un foulard o una stola di pelliccia (anche questa vintage per non stonare!!) oppure, esagerare in stile anni Ottanta applicandola sulle giacche dei tailleur o sui cappotti.

Per le più audaci si può osare anche l’abbinamento con un look in fantasia ma senza cadere nel troppo chiassoso. Per esempio eviterei di abbinare una spilla a una fantasia floreale perchè rischierebbe di perdersi. Un’accoppiata efficace potrebbe essere con una fantasia che preveda non più di due tonalità così da usare la spilla come stacco.

Per esempio, vedrei molto bene l’abbinamento con un classico tartan o con un pied de poule bianco e nero.

Un altro uso molto divertente e originale della spilla è applicarla sui cappelli di lana d’inverno e sui foulard indossati come fascia d’estate.

Ancora una volta abbiamo scoperto, anzi riscoperto, un accessorio facile da reperire, non troppo costoso e assolutamente versatile perciò che altro dire se non che non avete più alcuna scusa per non aggiungere uno di questi gioiellini al vostro guardaroba e poi, come abbiamo visto, è un investimento a lungo termine per la vostra famiglia perchè non si sa mai che anche le vostre figlie o nipoti non ve lo rubino…cicli e ricicli…

Edited by Beatrice Gerardi

image (1) image (2) image

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...