Milano Fashion Week: la magia culturale di Stella Jean.


Unica. Sì, proprio l’aggettivo “Unica” è quello adatto a definire lei e la sua collezione. Stella Jean, riesce a stupire, impresa non facile, in una Milano che è stata protagonista e spettatrice, negli anni, di mode e tendenze di ogni genere. La sfilata è andata in scena in un luogo storico per la Milano Moda, il teatro Armani, ed è stato proprio Mr. Giorgio, in persona, a volerla come ospite. L’emozione era palpabile e, chiaramente, visibile al termine dello show, quando la stilista ha salutato il pubblico e i fotografi indossando una t-shirt bianca con la scritta:”Grazie Mr. Armani. Stella“.

Il protagonista delle collezioni della Jean, anche per la prossima primavera-estate 2014, è senza dubbio il colore: il giallo, l’arancio, l’azzurro, il verde che si sposano a stampe a righe sulle quali si stagliano galli, zebre, uccelli e foglie, frutti e fiori. Gli anni ’60 sono il motivo della collezione, visibile nelle righe e nei pantaloni dal taglio maschile e nelle gonne a vita alta che definisco la silhouette. Ma la nota eccellente è il viaggio culturale che la designer imprime nella collezione, difatti grazie alla collaborazione con l’International Trade Center, la Jean, ha potuto scegliere personalmente i tessuti realizzati da tessitrici del Burkina Faso. La Ethical Fashion Initiative favorisce la realizzazione di prodotti artigianali di lusso, dove il processo di creazione sia eticamente sostenibile al 100%. Una magia culturale che si percepisce nell’unione dell’artigianalità italiana e della cultura africana.

Altro protagonista della collezione è il volume: le magnifiche gonne a ruota, dalle dimensioni maxi, strette in vita da alte cinture vengono abbinate a mini bustier; gonne a tubo al ginocchio, dalla vita alta, accostate a camicie maschili e cappe dai tagli over; senza dimenticare le gonne lunghe a sirena, che riportano alla mente le creazioni di John Galliano per la maison Dior. Per quanto riguarda le shoes, la Jean, propone Chanel e décolleté in stampa wax, ma anche mocassini e slippers con il gros grain in contrasto con il wax. I bijioux, anni ’50, sono stellari. E sulla testa cappelli maschili e turbanti che evocano una terra calda e positiva.

XMTtjbm1pX2Ntc3BpY3R1cmU7aW1hZ2U7aWQ7NDMyMDA=__W456H666R15BTRANSP___e520ffd5 XMTtjbm1pX2Ntc3BpY3R1cmU7aW1hZ2U7aWQ7NDMyMDI=__W456H666R15BTRANSP___8f5489e7 XMTtjbm1pX2Ntc3BpY3R1cmU7aW1hZ2U7aWQ7NDMyMjA=__W456H666R15BTRANSP___a47840c8 XMTtjbm1pX2Ntc3BpY3R1cmU7aW1hZ2U7aWQ7NDMyMjg=__W456H666R15BTRANSP___14b7c6d3 XMTtjbm1pX2Ntc3BpY3R1cmU7aW1hZ2U7aWQ7NDMyMjI=__W456H666R15BTRANSP___036cb629 XMTtjbm1pX2Ntc3BpY3R1cmU7aW1hZ2U7aWQ7NDMyMjQ=__W456H666R15BTRANSP___6344c116 XMTtjbm1pX2Ntc3BpY3R1cmU7aW1hZ2U7aWQ7NDMyMTQ=__W456H666R15BTRANSP___f40b17c9 XMTtjbm1pX2Ntc3BpY3R1cmU7aW1hZ2U7aWQ7NDMyMzg=__W456H666R15BTRANSP___e84ff143

Edited by Silvia Berardi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...