“Fashion Connection Lounge”: la rassegna di moda a Roma.


Il network Stylebook.it, presente e attivo sul territorio romano, ha dato il via ad un’iniziativa di promozione e valorizzazione dei giovani fashion designer, il Fashion Connection Lounge, che prevede una serie di iniziative previste per il  gennaio 2014.

Un ottimo modo per iniziare al meglio il nuovo anno, con una nota propositiva nei confronti di tutti quei giovani talenti che vivono e/o si trasferiscono a Roma per farsi conoscere e far conoscere la loro moda e le loro idee.

Stylebook e il suo staff hanno da sempre cercato di incentivare eventi a favore della moda giovane e con questa nuova rassegna “FASHION CONNECTION LOUNGE”  mette insieme non solo i giovani designer, ma anche le giovani blogger romane e non, che con la loro voce sono un punto di vista moderno e interessante per conoscere al meglio il panorama della moda romana, e in ultimo makeup artist, modelle e fotografi.
In associazione alla rassegna di 4 aperitivi/eventi è stato indetto anche il progetto F.A.R.E. Voce, che vede la partecipazione virtuale di un nutrito numero di bloggers.
A chic armour by Angela Argirò, in qualità di blogger e stretta collaboratrice del network STYLEBOOK, parteciperà al progetto con una serie di articoli e comunicati stampa sugli eventi.

La rassegna si è aperta il 22 dicembre, con una serata speciale dal tema Incontro Stilisti/Blogger, presso lo Start Up in Via dei Salumi 3 nello storico e caratteristico quartiere di Trastevere, cuore pulsante della capitale.
Hanno partecipato 9 creativi, tra stilisti e designers di gioielli e accessori, che hanno presentato un modello della propria collezione e sottoposto la loro creatività al giudizio delle fashion blogger presenti in sala.

I 9 designers partecipanti:

Giovanni Bilello: ha presentato un outfit per un uomo che viaggia molto, che ama vestire comodo ma con stile, e appare misterioso e ricercato.

Sonia Cerquitella (AGAU): ha presentato dei gioielli dai riflessi di luce algida e delicata, che esaltano il design di anelli, orecchini e collane.

Silvia Cincotti: diplomata stilista di moda all’Accademia Koefia e con maturata esperienza presso prestigiosi Atelier dell’Alta Moda romana, ha presentato un abito della collezione Contrasti, che alterna la fluidità dei tessuti alla costruzione più strong del modello.

Okiana Mikeli: ha presentato un capo della sua collezione donna, la cui ispirazione si basa sull’anatomia del corpo umano, stilizzato mediante ricami, utilizzo di tessuti tecnici e applicazioni in ecopelle e madreperla.

NOI2 (Nebojsa Zokic & Oreste Perez Andino): hanno proposto la loro idea di moda e di bellezza femminile, fatta di riutilizzo e reinvenzione di capi, tessuti e strutture della moda passata.

Francesca Riccardo: architetto, progetta e disegna anche gioielli, le cui forme reinterpretano la linea spirale, attraverso l’intreccio di forme geometriche e volumi.

Valentina Sarli: ha presentato Volumi, la nuova collezione di cappelli. Pezzi unici realizzati a mano con le tecniche sartoriali dell’haute couture.

Raffaele Stoico: ha presentato un abito della sua collezione ispirata a una dark lady, fatta di pelle e pizzo, due materiali cosi diversi ma che insieme sprigionano rigore ed eleganza.

Dana Verri: ha presenta Wild Muse, capsule collection rivolta a una donna che ama indossare con disinvoltura capi dai materiali innovativi, dal carattere vivo e dai particolari incisivi.

Le blogger, partecipanti alla serata, hanno avuto modo di conoscere a fondo ogni designer, con domande mirate alla loro formazione professionale, curiosità sui pezzi presentati e ciò che li ha portati ad affacciarsi con il mondo della moda.

Un modo di confrontarsi e interagire con un contesto giovane, fresco e attivo, il tutto reso piacevole dall’ambiente socievole che lo Start Up offre al pubblico.

Il secondo appuntamento, che ha avuto luogo il 5 gennaio presso il locale Start Up di Via dei Salumi (quartiere Trastevere), ha visto al centro della scena il make up.
Protagonisti della serata sono stati 3 giovani make up artists…da qui il titolo dell’evento MUA Performance:
Anastasia Arena, Debora Privitera Marcos Rocha.

Il trucco e i suoi complementi di bellezza sono uno dei vezzi di noi donne, ma negli ultimi anni hanno invaso anche il mondo maschile, con prodotti specifici.

L’uso comune vuole il make up per nascondere i difetti e migliorare i dettagli del viso, ma la moda lo ha reso sempre più protagonista delle passerelle, insieme agli abiti.
Dunque make up per stupire, sbalordire, sentirsi al centro dell’attenzione e osare, questo il leit motiv della serata.

I make up artist hanno truccato le modelle con la loro creatività ed eccentricità, hanno realizzato trucchi dall’atmosfera dark, dalle sfumature colorate come la coda di un pavone e scintillante come il cielo stellato, ma hanno anche dato prova di essere ottimi esperti e padroni del settore.

La formazione scolastica è importante, ma in questo campo, a volte, ciò che conta è la fantasia!

Un successo inaspettato, quello della rassegna, che è stato accolto con gioia e soddisfazione lo staff e l’organizzazione del network romano, tanto da optare per una location più ampia e spaziosa per i successi eventi del 19 e 26 gennaio, ora sospesi.

Edited by Angela Argirò

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...