Una mela al giorno…


catherineDM0903_800x1557

Gambe magre?  Totale assenza di punto vita? Rotondità che si accumulano tra stomaco e fianchi? Bene, se vi rispecchiate in questa descrizione siete una mela, o per lo meno il vostro fisico lo è,  tranquille però perché siete in buona compagnia. Avete presente Cathrine Zeta-Jones, una delle attrici più affascinanti del panorama Hollywoodiano? Lei è un perfetto esempio di mela ma soprattutto un perfetto esempio di stile che con le giuste mosse ha saputo mimetizzare i suoi difetti e renderli delle curve sexy. Pur avendo un’evidente accumulo di grasso sul punto vita (che lo azzera quasi del tutto) e fianchi e seni poco prosperosi, un punto forte della mela sono le gambe, in genere magre e slanciate, sulle quali concentrare l’attenzione e da mettere in mostra. La prima mossa da fare è quella di armonizzare la figura con effetti ottici che andranno ad aggiungere ciò che manca. Prima cosa quindi creare un punto vita, che come abbiamo detto è praticamente invisibile, magari alzandolo di qualche centimetro e se si ha poco seno affidarsi a scollature ampie o a V che aumenta la cassa toracica.  Mai affidarsi invece a ruches, righe orizzontali o fiocchi, si finirebbe per ottenere l’effetto contrario. Come dicevamo prima il punto forte sono le gambe, le quali saranno le ultime ad essere soggette ad aumento di peso e quindi restando snelle e slanciate. I loro alleati sono senz’altro pantaloni dritti e stretti e magari a vita bassa, shorts non troppo corti, gonne a metà coscia ed anche i pantaloni a zampa che ultimamente sono tornati in auge e regalano una sensuale forma a clessidra. E per l’inverno? Mai cappottoni lunghi e pesanti, meglio optare per qualcosa di corto che slanci le già citate “amiche gambe” ma soprattutto mai stivali a metà gamba, sempre meglio sotto il ginocchio per evitare di rendere tozza la figura e riuscire a combattere comunque il freddo. Perciò se vi sembra di rivedere voi stesse in questa fisicità non crucciatevi sui vostri difetti, ma fate di tutto per diventare delle “succulenti mele”, dopotutto non si dice che una mela al giorno leva il medico di torno? Consideratevi fortunate allora!

Edited by Flora Panetta

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...